(DailyRe): le manovre che verranno realizzate nel 2012 per quanto riguarda il mercato dei mutui e il panorama del settore immobiliare saranno numerose. Novità che entreranno in vigore nei prossimi 12 mesi e che grazie al portale del Il Sole24 ore, Casa24 plus, andiamo a sintetizzare con un prontuario che riassume a step cosa accadrà di importante nell'anno che ci pone all'orizzonte.

A gennaio due le principali questioni che riguardano il "mattone".

Il bonus del 36% sul recupero edilizio non dovrà essere più prorogato e diventerà definitivo. Il decreto "salva-itala" ha sancito infatti già dal 1° gennaio 2012 di poter ottenere la detrazione fiscale del 36% su interventi di ristrutturazione e recupero di immobili oltre che ad inserire la stessa detrazione anche su immobili colpiti da calamità naturale e da ricostruire. Inoltre avrà proroga fino al 31 dicembe 2012 il bonus del 55% per quanto riguarda interventi sul risparmio energetico. Dal 2013 si ripasserà al 36%.

Altro punto importante di gennaio, e del quale abbiamo già parlato sul blog mutui (clicca qui per leggere il post), quello dell'introduzione della classe energetica sugli annunci commerciali di vendita di edifici e appartamenti.

Il 1° febbraio 2012 coincidera con la data di introduzione della tracciabilità delle operazioni sul contante con tanto di tetto di prelievo sullo stesso. I pagamenti con denaro contante saranno infatti regolati da una moratoria che vieterà trasferimenti pari o superiori a mille euro e fino a 2.499,99 euro. Inoltre entro il 31 marzo 2012 i libretti di deposito al portatore con saldo pari o superiore a mille euro dovranno essere estinti o il loro saldo dovrà essere ridotto a 999,99 euro.

Ad aprile verrà introdotta la polizza assicurativa non obbligatoriamente legata al "pacchetto mutuo" (clicca qui per effettuare un preventivo gratuito). L'Isvap ha emanato la nuova disciplina riguardo la stipula di polizze assicurative legate al mutuo. Qui il nostro post che spiega questa importante novità.

A giugno ecco quindi il primo acconto dell'Imu. L'imposta municipali sugli immobili (vecchia Ici) reintrodotta dal governo Monti avrà come appuntamento lunedì 18 giugno 2012.

A ottobre l'Iva subirà un ulteriore aumento di 2 punti. Dal 1° ottobre, se non entreranno in vigore prima provvedimenti in materia fiscale e assistenziale che consentano alle casse dello Stato di recuperare almeno 4 miliardi l'anno prossimo, 16 miliardi nel 2013 e 20 nel 2014, la manovra salva-Italia agirà sull'Iva con aumenti dell'aliquota ordinaria (attualmente al 21%) e di quella intermedia, che interessa i beni meritevoli di tutela (al 10%). La prima (applicata su consumi anche popolari come benzina, vino, hi-fi, telefonia) passerà al 23% e l'altra (che riguarda anche alcuni prodotti alimentari e servizi turistici)salirà al 12%.

A novembre tutti i fabbricati rurali, cascine, fienili, stalle, tettoie, inseriti nell'iscrizione al Catasto ai terreni dovranno essere iscritti in quello dei fabbricati. L'iscrizione al Catasto dei fabbricati rurali è prevista dalla manovra Monti e consente di attribuire a questi edifici una rendita catastale autonoma, così che dal 2012 possano pagare l'Imu.

News Safin

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
News

Andamento tassi

News

Contattaci 085.4315522 fax 085.4318705 info@safinsas.com

user

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per avere più informazioni sui cookie accedi alla sezione Per saperne di più.

Per proseguire: .

EU Cookie Directive Module Information